lunedì 2 aprile 2012

Crostata senza zucchero

La crostata è uno dei dolci a cui non si può rinunciare, perciò ho provato una ricetta sostituendo lo zucchero con due tipi di dolcificante uno artificiale in polvere (Dietor) ed uno naturale sciroppo d'agave.

Ingredienti:
- 250 g di farina tipo 1
- 125 g di burro di centrifuga (o 100 g di margarina vegetale autoprodotta
- 1 uovo biologico
- 12 g di dolcificante in polvere oppure 100 g di sciroppo d'agave
- 2 gocce di essenza bio all'arancia
- Marmellata di albicocche senza zuccheri aggiunti

Preparazione:
Fate ammorbidire il burro e tagliatelo in pezzi, se decidete di utilizzare la più sana margarina vegetale di cui trovate la ricetta QUI, basterà mescolarla direttamente agli altri ingredienti, perché più morbida.
Unite il dolcificante in polvere alla farina, unite l’uovo, il burro o la margarina, infine l’essenza all’arancia (1). Se utilizzate lo sciroppo d'agave emulsionatelo alla margarina.
Otterrete un impasto liscio e sodo, da far riposare un’ora in frigo (2).
Stendete la frolla in una sfoglia di circa 5 mm di spessore.
Rivestite una teglia con carta da forno e foderatelo con la pasta frolla. Ricavate delle striscioline di pasta frolla che userete come decorazione per la crostata. (3)


Coprite con uno strato sottile di marmellata (in questo caso ho usato quella di albicocche della Céréal, che, tra tutte le marche senza zuccheri aggiunti, insieme a Rigoni di Asiago, ha uno dei più bassi IG).

Posizionate le strisce di pasta frolla (4). Infine spennellate la crostata con il tuorlo d’uovo o in alternativa del latte vegetale (5). Infornate a 180° per 20 o 30 minuti (questo dipende dal tipo di forno che utilizzate).
La vostra crostata è pronta! 
Ottima per accompagnare un tè aromatizzato all’arancia e cannella.









14 commenti:

  1. Non sapevo che esistessero marmellate senza zuccheri aggiunti....sono proprio molto dis'informata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esistono marmellate senza zuccheri aggiunti, che ovviamente contengono gli zuccheri della frutta, ma per noi vanno decisamente molto meglio rispetto alle altre. Le marche migliori sono la Céréal e la Giusto Giuliani (hanno il più basso indice glicemico). Ti consiglio di imparare subito a leggere le tabelle nutrizionali quando compri un prodotto e fare confronti. Io mi sono convinta a farlo un po' ardi, ma ora mi trovo molto meglio!
      Buona Pasqua anche a te! Tanti auguri Miranda!

      Elimina
  2. Grazie cara x aver scelto di partecipare alla mia sfida mensile con questa crostata senza zucchero! L'ho inserita tra le partecipanti. Buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono io che ringrazio te! Tantissimi auguri!

      Elimina
  3. Ho letto la tua ricetta della crostata senza zucchero, la trovo interessante, sono sempre alla ricerca di ricette light. Anche io ho postato la ricetta per una frolla leggere e ugualmente buona, la trovi nel mio blog se vuoi vienimi a trovare ciao Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, ho fatto un salto sul tuo blog e ho trovato davvero tante idee interessanti! Grazie e a presto!!

      Elimina
  4. Ciao! Ho scoperto per caso il tuo blog ed è davvero molto interessante!
    Cercavo dolci senza zucchero perchè di recente ho scoperto di essere diabetica..
    Volevo chiederti una cosa: tu usi il dietor in polvere, giusto? Io sapevo che in cottura perdeva il potere dolcificante..almeno, così mi avevano detto..sbagliano? Perchè proprio per questo motivo ho coperato il TIC liquido, che dicono che resista alle elevate temperature senza problemi..ma le torte risultavano essere super gommose e non capisco perchè!La tua crostata mi attira davvero un sacco.. consigli questa frolla anche per dei semplici biscotti?

    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra! Intanto grazie!
      Ti rispondo subito dicendoti che piano piano ho abbandonato il dietor i polvere, non perché non sia termostabile (lo è), ma perché è poco sicuro, oggi te lo sconsiglierei, se vuoi optare per un dolcificante artificiale è molto meglio il sucralosio, 100% termostabile e non cambia sapore. (guarda il post "zucchero sì, zucchero no" che ho scritto con i consigli di un'amica nutrizionista!) Il Tic liquido cotto dicono che diventi nocivo, io infatti lo uso per tutte le preparazioni fredde (dolci al cucchiaio, oppure creme, aggiungendolo dopo la cottura e va benissimo). Tra l'altro lo uso tutti i giorni nel latte e caffè... Infine per la frolla, se per una crostata, ti consiglio di dolcificarla meno possibile, tanto poi la marmellata fa il resto. Per i biscotti va benissimo, ma ti darei qualche altro consiglio... Se vuoi, questa è la mia mail: nosugarplease.s@gmail.com
      A presto!

      Elimina
    2. Grazie a te! Purtroppo non mi posso avvicinare nemmeno alla marmellata adatta per diabetici.. ma sono curiosissima di avere qualche informazione in più!
      Ti ho scritto una mail! ;)

      Alessandra

      Elimina
  5. Devo provarla, la foto è invitante, sicuramente deliziosa.Complimenti!

    Parli del sucralosio, non l'ho mai sentito, dove si compra? Grazie.

    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il sucralosio esiste anche della marca Misura, in qualunque supermercato. Ma questa ricetta è un po' vecchia, oggi al posto del sucralosio userei qualche dolcificante naturale, come lo zucchero di mele ad esempio. La bontà non cambia! Buona serata anche a te, a presto!

      Elimina
  6. Ottima crostata! grazie

    RispondiElimina
  7. ciao sono Terry ho scoperto per caso il tuo blog vorrei sapere se puoi aiutarmi avrei bisogno di convertire il miele con la stevia avresti la tabella ? Io ho trovato quella dello zucchero con la stevia, ti ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry, ti ho risposto nell'altro post dove mi hai scritto. Baci!

      Elimina

Cosa ne pensate?