giovedì 4 settembre 2014

Gelato alla nocciola senza zucchero

gelato alla nocciolaUltimo gelato della stagione? Non è detto... 
L'ingrediente principale di questa prelibatezza è una crema spalmabile alla nocciola e miele bio, senza latte e zucchero, di TheHoneyLand. Questa crema è a base di miele di acacia biologico e nocciole del Piemonte IGP biologiche. 
Rispetto al gelato al pistacchio, realizzato con un'altra crema spalmabile bio, che trovate QUI, questa volta ho cambiato il procedimento utilizzando frullatore e gelatiera. Tuttavia con gli stessi ingredienti è possibile preparare questo gelato senza elettrodomestici, seguendo lo stesso procedimento del gelato al pistacchio.
La vera novità di questo gelato mi è stata rivelata da un'amica, nonché vera guru, che trovate su Acqua&menta, e consiste nell'utilizzare come addensante per il gelato pochi grammi di farina di semi di carruba. In questo modo ho diminuito la quantità di grassi e il gelato è cremosissimo! 
Come per il gelato al pistacchio, anche per questo potete utilizzare ingredienti vegetali o di origine animale. In entrambi i casi consiglio vivamente di cercare ingredienti biologici, senza zuccheri aggiunti, con grassi non idrogenati e preferire al latte di soia, un ottimo latte di mandorle.

Ingredienti:
- 250 g di latte di mandorle
- 200 g di panna vegetale senza grassi idrogenati
- 220 g di crema di miele e nocciole TheHoneyLand

- 4 g di farina di semi di carruba
- 50 g di nocciole del Piemonte sgusciate
- topping al cioccolato q.b.
- una fogliolina di menta

Procedimento:
Il giorno prima mettere nel congelatore il contenitore della gelatiera.
Intiepidire leggermente il latte e versare la crema di miele e nocciole (1). Mescolare fino a quando la crema non è ben sciolta e il composto ben amalgamato. Setacciare molto bene la farina di semi di carruba nel composto (2). Consiglio di fare molta attenzione a questo passaggio perché questa farina tende a raggrumarsi facilmente, quindi setacciare poco alla volta e amalgamare bene. Se notate qualche piccolo grumo sarà possibile risolvere il problema con un minipimer.  

Mettere in frigo e aspettare che si raffreddi.
gelato alla nocciola
Intanto montare la panna. Ho utilizzato un accessorio in silicone, Splash di Pavonidea (3), grazie al quale evito di schizzare tutta la cucina frullando: un notevole risparmio di tempo. 
Dopo aver montato la panna (4), unire poco a poco il composto precedentemente preparato, mescolando con una spatola (5). Otterrete un composto liquido, ma molto cremoso (6).
gelato alla nocciola
Versare tutto nella gelatiera in funzione (7) e attendere tra 20 e 40 minuti circa che il gelato si formi.
Poi riporre in congelatore per almeno un'oretta. 
A questo punto il gelato avrà la consistenza perfetta per essere servito (8).

Servire con un bel topping al cioccolato fatto in casa, di cui trovate la ricetta QUI, e qualche nocciola intera o in granella. Infine una fogliolina di menta...

gelato alla nocciola



gelato alla nocciola senza zucchero



gelato alla nocciola



gelato alla nocciola



4 commenti:

  1. Eccezionale gelato, deve essere speciale!! Sono molto contenta di esserti stata utile, noi da te abbiamo imparato moltissimo quindi ogni tanto è anche doveroso ricambiare!!!! :) Un bacio grande, speriamo di rivederti presto, magari davanti a una bella coppa di gelato!!! :) PS. non mi firmo neanche, tanto quando ci sono un milione di punti esclamativi sai già chi di noi due è a scrivere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i tuoi punti esclamativi!!! Baci baci e a presto! :*

      Elimina
  2. Il dessert della mia infanzia! E 'assolutamente delizioso e semplice da preparare. Complimenti per questa ricetta organica!

    RispondiElimina

Cosa ne pensate?